DR. CARLO LAMPIGNANI

Lo sapevi?

Dott. Luca Lampignani Osteopata  Milano risponde:

STUDIO PRELIMINARE SULL’INTERRELAZIONE TRA MOBILITÀ DEL RACHIDE CERVICALE E DEL DIAFRAMMA

La vista è il più complesso dei nostri sensi ed è quello sul quale facciamo maggiore affidamento per interpretare il mondo che ci circonda. Vedere è credere, si dice, ma la vera elaborazione delle immagini è tutta un’altra cosa; l’elaborazione è la traduzione che il cervello fa dell’immagine che percepiamo. ​

http://www.osteopatianews.net/effetti-del-trattamento-osteopatico-sulla-pressione-intraoculare/

STUDIO PRELIMINARE SULL’INTERRELAZIONE TRA MOBILITÀ DEL RACHIDE CERVICALE E DEL DIAFRAMMA

Lavoro sperimentale sulla relazione neurologica e anatomica tra il rachide cervicale e diaframma: può il trattamento di una struttura influenzare la mobilità dell’altra?

Da questo punto di vista sembrerebbe esserci una relazione reciproca tra queste strutture con un legame possibile che le unisce; il n. frenico. Secondo la teoria neurologica di Korr e Denslow “la lesione di una delle strutture in relazione tra loro tramite fibre nervose può causare una reazione riflessa locale o a distanza, che può provocare non solo un danno o un dolore, [….] ma nello stesso tempo modificazione negli organi innervati”​


http://www.osteopatianews.net/studio-preliminare-sullinterrelazione-tra-mobilita-del-rachide-cervicale-e-mobilita-del-diaframma/

DISTURBO DA ANSIA: EFFETTI DEL TRATTAMENTO OSTEOPATICO RISPETTO ALL’ASSE CERVELLO-INTESTINO

Secondo i dati clinici e scientifici l’ansia e il sistema gastro-intestinale sono legati. Persone che soffrono di problemi ansiosi hanno più probabilità di aggravare la loro problematica gastro-intestinale o di svilupparne una (Roy-Byrne 2008). Di conseguenza i costi legati alla salute aumentano e crescono gli accessi ospedalieri. La condizione di questa patologia necessita di una migliore comprensione.

http://www.osteopatianews.net/disturbo-da-ansia-effetti-del-trattamento-osteopatico-rispetto-allasse-cervello-intestino/